Practical tips > Si parte per le vacanze: ecco come sistemare correttamente i bagagli nell’auto

Si parte per le vacanze: ecco come sistemare correttamente i bagagli nell’auto

Paolo Odinzoff
 - 07/06/2016

Finalmente l’estate è arrivata. Molti di voi partono per passare i fine settimana fuori e c’è chi addirittura ha già preso le ferie per godersi un periodo di vacanza con tutta la famiglia. Sapete però come caricare l’auto prima di partire?

Ecco alcune semplici regole da seguire per viaggiare in tutta sicurezza, sistemando i bagagli affinché non creino scompensi o situazioni di pericolo durante la marcia andando a incidere sulla dinamica della vostra vettura.

Il tutto, ricordando quanto stabilisce il Codice della Strada all’art 164: ovvero che "il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso; da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida; da non compromettere la stabilità del veicolo; da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti col braccio."

Partendo allora dagli oggetti e dalle valigie che intendete sistemare nel bagagliaio, le borse più grandi devono essere disposte sul fondo di quest’ultimo così da avere le masse pesanti quanto più vicine possibili al baricentro dell’auto e cercando di distribuire i pesi sulla destra e sulla sinistra per non squilibrare il lavoro delle sospensioni.

Sistemato il primo “strato” di valigie possono esserne aggiunte altre sopra di esse rispettando le medesime accortezze. E’ possibile, inoltre, eliminare la cappelliera per far entrare più bagagli sulla verticale a patto di non coprire del tutto il lunotto e limitare la visibilità posteriore. Ricordatevi, poi, di fissare i bagagli in modo tale che in caso d’incidente o di una frenata brusca restino saldamente ancorati al pianale della vettura.

Passando alla zona del tetto, che sarebbe bene quando possibile evitare di caricare in quanto utilizzandola si va inevitabilmente ad alzare il baricentro della vettura e a modificarne l’aerodinamica, nel caso disponiate di un apposito box il carico al suo interno deve essere distribuito anche qui con particolare attenzione: facendo gravare il peso maggiore al centro e i pesi minori verso la punta e la coda dell’auto.

Se invece scegliete di sfruttare un classico portapacchi i carichi più pesanti e alti vanno disposti al centro, mentre quelli più bassi sistemati alle estremità laterali formando una sorta di piramide guardando l’auto frontalmente. Ricordatevi, infine, che il CdS prevede l’obbligo di segnalare i carichi sporgenti mediante uno o due speciali pannelli quadrangolari a strisce oblique bianche e rosse longitudinali.

 

Foto: ©ChiccoDodiFC/Fotolia