News > Anche se lentamente crescono le auto ecologiche in Italia

Anche se lentamente crescono le auto ecologiche in Italia

Paolo Odinzoff
 - 07/12/2016

Quanti veicoli ecologici circolano sulle strade italiane? Alla domanda ha risposto una approfondita ricerca sull’argomento dall’Osservatorio Federmetano.

Dalla quale è emerso che, tra automobili elettriche, ibride, a metano e a Gpl sarebbero in totale 2,9 milioni: ovvero il 7,9% del parco circolante nazionale. Cui si aggiungono le vetture alimentate a benzina e diesel che contano invece 34,1 milioni di unità pari al 92,1% del dato complessivo.

Nel dettaglio, le automobili a Gpl costituiscono il 5,5% del parco circolante italiano e quelle a metano il 2,2%, mentre le ibride e le elettriche si fermano allo 0,2% pur se quest’ultime rappresentano senza ombra di dubbio il futuro più sostenibile della mobilità ma vedono come forti ostacoli alla loro diffusione il prezzo d’acquisto elevato e la carenza di infrastrutture nella ricarica presenti con pochi punti sollo nelle principali città come Torino e Milano.

Le regioni dove il numero delle automobili ecologiche risulta più alto sono l’Emilia Romagna (17,5% sul totale) e le Marche (16,8%). Seguite dall’Umbria (11,1%), dal Veneto (10,4%), dalla Toscana (8,9%), dal Piemonte (8,8%), dall’Abruzzo (8,7%) e dalla Campania (8,3%). In aree come la Sardegna e la Valle d’Aosta arrivano invece appena al 2,7%.

Guardando ai dati non c’è certo da gioire, ma fa comunque ben sperare il fatto che dal 2010 le vetture con un cuore verde sono cresciute nel nostro Paese dell’1,3%. A fronte di un incremento che a livello europeo, secondo quanto riportato nell’ultimo rapporto dell’Acea (l’associazione dei costruttori europei), è stato del 6,4%. Questo, grazie soprattutto alle politiche ambientali dei paesi nordici come la Norvegia, all’interno della quale il numero delle automobili ecologiche è il più alto del continente con una vettura su tre spinta da una propulsione elettrica a zero emissioni.

 

Foto: ©Smart