News > CES 2017, l’invasione delle concept car: elettriche, connesse, autonome

CES 2017, l’invasione delle concept car: elettriche, connesse, autonome

Relaxnews
 - 16/01/2017

Da qualche tempo, l'auto è diventata una delle protagoniste del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, l’appuntamento mondiale delle nuove tecnologie svoltosi quest’anno dal 5 all’8 gennaio. Elettriche, connesse, più o meno autonome… o un mix di tutte queste innovazioni: le concept car presentate al CES prefigurano la mobilità di domani.

L’auto più chiacchierata, fino a pochi giorni prima dell’evento, è stata un misterioso prototipo “made in USA”: il primo crossover di Faraday Future, che annunciava da settimane un veicolo elettrico dalle performance eccezionali, connesso e personalizzabile, vera alternativa alla Tesla Model X. Il veicolo presenta anche varie funzionalità di guida autonoma.

Va sottolineato che Faraday Future è partner del cinese LeEco, produttore di dispositivi elettronici (smartphone, TV, ecc.), anch’esso all’origine di una concept-car completamente autonoma, la LeSEE. Le risorse cumulate delle due aziende potrebbero quindi dare nascita prima o poi ad un temibile competitor 100% elettrico e autonomo. Faraday Future si è rivelata al CES 2016 con un concept spettacolare denominato FFZERO1, una monospazio in grado sprigionare una potenza di 1.000 cavalli.

Le marche americane sono state naturalmente le più rappresentate. È il caso di Ford, che ha presentato i suoi ultimi progressi nel campo dei veicoli autonomi con il prototipo Fusion Hybrid. O di Chrysler, ugualmente molto attesa con il suo primo veicolo completamente elettrico: un monospazio basato sul telaio Pacifica. Una concept car che dovrebbe anticipare il primo modello di serie integralmente elettrico del marchio FCA.

 

Il CES, tappa quasi obbligata prima dei veri saloni dell’auto

Mercedes ha invece esposto due modelli già noti - il suo SUV elettrico Concept EQ e il Vision Van, un sorprendente veicolo da lavoro connesso, equipaggiato da droni – e ha annunciato con NVIDIA il suo primo modello autonomo per il 2018. Per quanto riguarda Volkswagen, il costruttore tedesco ha presentato al pubblico statunitense il suo concept ID, presentato all’ultimo Mondiale di Parigi: un veicolo completamente elettrico che dispone di un abitacolo spazioso, in stile "lounge". Un primo modello di serie è previsto per il 2020, prima di un’evoluzione verso un’auto maggiormente autonoma entro il 2025.

Infine, due curiosità hanno solleticato la curiosità dei visitatori: il piccolo prototipo zen e autonomo Oasis, della svizzera Rinspeed, e la Honda NeuV, concept-car in gran parte autonoma e dotata di un’intelligenza artificiale capace di sviluppare con il tempo delle "emozioni". Toyota ha inoltre presentato la sua Concept-i prototipo avveniristico di auto intelligente, dotato di un’innovativa AI sviluppata dal costruttore.

In un mondo in cui la tecnologia elettronica è sempre più indissociabile dall’automobile, il CES di Las Vegas costituisce ormai una tappa quasi obbligata per i costruttori che vogliono valorizzare il proprio know-how tecnologico, prima di appuntamenti più tradizionali come i saloni di Detroit (Stati Uniti) o di Ginevra (Svizzera).

 

Foto : © Faraday Future