News > Dopo il Dakar, l’Argentina accoglie un rally-raid 100% elettrico

Dopo il Dakar, l’Argentina accoglie un rally-raid 100% elettrico

AFP
 - 13/12/2017

I veicoli elettrici hanno obiettivi ambiziosi: nel 2018, un nuovo rally-raid vedrà la luce in Argentina. La sfida sportiva e tecnologica è di percorrere 5000 km lungo la Cordigliera andina in auto, in moto e in bicicletta!

I veicoli elettrici hanno obiettivi ambiziosi: nel 2018, un nuovo rally-raid vedrà la luce in Argentina. La sfida sportiva e tecnologica è di percorrere 5000 km lungo la Cordigliera andina in auto, in moto e in bicicletta!

“Un’anteprima assoluta: il nostro sarà il più grande raid elettrico del mondo. Non puntiamo alla velocità ma alla resistenza. Si tratta di una sfida tecnologica, sportiva ed ecologica. Un test per la resistenza dei veicoli e dei conducenti” ha dichiarato all’AFP l’organizzatore della gara, Bruno Ricordeau.

Dal 9 al 28 aprile 2018, The Green Expedition (La spedizione verde) condurrà i concorrenti dalla Patagonia, punta meridionale del continente americano, agli altipiani della provincia di Salta, nel nord dell’Argentina, alla frontiera della Bolivia. 

“È lo spirito del Dakar senza il concetto di velocità: non si può correre a manetta su una moto elettrica, con la certezza, dopo 200 km, di aver esaurito le batterie”, spiega Bastien Hieyte, concorrente nella categoria moto. 

Trentunenne originario del Giura, Bastien vanta ben quattro titoli di campione di Francia di trial, l’ultimo dei quali vinto su una moto elettrica, contro le moto con motori a benzina. In questo genere di gare, ci spiega, la chiave vincente è pilotare con intelligenza, per risparmiare la batteria.

Attualmente le moto hanno circa 400 km di autonomia ma, continua, “con le nuove tecnologie in arrivo, un giorno avremo anche 1.000 km di autonomia”.

In Argentina, Bastien piloterà una moto della marca belga EVE Dynamics, “customizzata per aumentarne l’autonomia”, dotata di un propulsore da 10 kilowatt, equivalente ad un motore da 450 cm3. Se l’esperienza dovesse rivelarsi convincente, Bastien potrebbe partecipare al Dakar 2019.

Eric Loizeau, navigatore e alpinista, sarà al volante di un’auto Tesla.

Per le sue qualità di innovazione in campo energetico, la gara ha ottenuto il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente francese e argentino.

 

Foto : © FRANCK FIFE / AFP