News > Roma: nuovi limiti nella ZTL e spariscono le targhe alterne

Roma: nuovi limiti nella ZTL e spariscono le targhe alterne

Paolo Odinzoff
 - 02/11/2016

Dal 1° di novembre circa 140.000 automobili non possono più circolare nella Capitale all’interno della Ztl Fascia Verde istituita nel 2015.

A disporlo, con l'obiettivo di contemperare il diritto alla salute e le esigenze legate alla mobilità dei cittadini di Roma Capitale, nonché ottemperare alle normative vigenti in materia di inquinamento, un'ordinanza firmata il 27 ottobre dal sindaco di Roma Virginia Raggi, che attua le disposizioni previste dal Pgtu (Piano generale del traffico urbano) approvato in Campidoglio sotto la giunta Marino e deliberate dal commissario straordinario.

Il provvedimento prevede il divieto permanente di accesso e circolazione, con l'esclusione del sabato e della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali, per tutte le auto a benzina Euro 1 (oltre 66mila secondo l'Aci) e diesel Euro 1 ed Euro 2 (oltre 70mila).

Roma dice addio anche alle targhe alterne a favore di un piano sistemico per limitare l'inquinamento in città. La Giunta capitolina ha stabilito, all'interno della Ztl Anello Ferroviario e fatta eccezione per i residenti, il divieto dal 21 novembre 2016 al 31 marzo 2017 di accesso e di circolazione dal lunedì al venerdì (con esclusione del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali) per gli autoveicoli alimentati a benzina Euro 2. L'esecutivo Raggi ha inoltre previsto alcuni interventi emergenziali, da adottarsi nel caso di superamento dei valori limite fissati dalla normativa vigente e che verranno applicati all'interno della Ztl Fascia Verde.

Esentate dal divieto le auto con pass invalidi, veicoli delle forze dell'ordine, auto dei corpi diplomatici e della Città del Vaticano, veicoli per trasporto medici, trasporto pubblico, mezzi per trasporto rifiuti e della protezione civile, veicoli per i cortei funebri.

Sempre con un’ordinanza del 27 ottobre, il sindaco di Roma ha prorogato il limite alla circolazione all'interno della Ztl dell'Anello Ferroviario per i ciclomotori e motoveicoli Euro 1 a due, tre, quattro ruote, a due e quattro tempi.

Una misura, anche questa in vigore dal 1° novembre, fino al 31 ottobre 2017, che arriva in attuazione agli interventi per la qualità dell'aria ai sensi della delibera della giunta capitolina n. 242 del 2011. Lo stesso Pgtu, se non interverranno modifiche, prevede che dal 1° gennaio 2017 scatterà il divieto di ingresso nel Centro storico e Trastevere dei veicoli Euro 3.

La Ztl Fascia Verde, vietata alle categorie di autoveicoli elencate nell'ordinanza comprende l'area all'interno del Gra ad esclusione di quattro zone i cui confini e strade ammesse alla circolazione sono elencate sul sito www.romamobilita.it

 

Foto: ©FrPhoto