News > Scooter pieghevole, e-skate, veicoli condivisi : i volti della mobilità del futuro

Scooter pieghevole, e-skate, veicoli condivisi : i volti della mobilità del futuro

AFP
 - 08/02/2018

Fra gli stand del CES le auto avveniristiche non mancano. Ma il salone dell’elettronica di Las Vegas pullula anche di soluzioni alternative, dalla bici elettrica e connessa allo scooter pieghevole: novità che minacciano di mandare presto in pensione il vecchio motore a scoppio.

Per la popolazione sempre più urbanizzata del pianeta, il possesso di un’auto sta diventando sinonimo di inquinamento, di ingorghi e di costi insostenibili. Per questo, le opportunità per le soluzioni alternative si moltiplicano.

“In molte grandi città, le auto non sono più una soluzione sostenibile” dichiara l’esperto Jack Gold dello studio J. Gold Associates.

Las Vegas, sede del più grande salone mondiale dell’elettronica di consumo, è un esempio perfetto di questo trend: il suo celebre Strip, immenso viale sui cui si affacciano giaganteschi hotel/casinò, è costantemente paralizzato dal traffico.

Si capisce quindi l’interesse suscitato nelle corsie del salone da soluzioni alternative all’auto tradizionale, come la bici elettrica della startup GenZe, filiale statunitense del gigante indiano Mahindra. 

"L'industria dell’auto osserva con inquietudine il progressivo affermarsi dell’idea che il possessso di un veicolo non è più una necessità” afferma il suo portavoce Tom Valasek, anch’egli proveniente dal mondo dell’auto, aggiungendo che molti rappresentanti del settore sono venuti a fare una visita allo stand GenZe.

 

Auto a guida autonoma

Le piatteforme di prenotazione di auto con autista, come Uber o il suo concorrente statunitense Lyft, cavalcano questa tendenza e vari giganti dell’high tech effettuano massicci investimenti nelle tecnologie di guida autonoma per proppore, a medio termine, servizi di prenotazione di auto... senza conducente.

“Pensiamo che, in futuro, possedere un’auto non avrà più alcun senso” dichiara il CEO di Lyft, John Zimmer, presente al CES.

Il progressivo abbandono delle auto personali dovrebbe anche cambiare la fisionomia delle città, che dovranno meno preoccuparsi dei problemi di traffico e di parcheggio.

Una tendenza che spiega il successo, già sperimentabile in alcune metropoli congestionate come Parigi, dei servizi di noleggio di biciclette. 

GenZe ha d’altra parte annunciato che le sue bici elettriche connesse saranno adottate in aprile da GoBike, il sistema di condivisione di biciclette gestito da Ford a San Francisco, in California.

Queste bici, secondo l’azienda di trasporti pubblici cittadina, dovrebbero contribuire “a rendere San Francisco più vivibile e a ridurre gli ingorghi”.

Un centinaio di biciclette GenZe è già utilizzato dai dipendenti di Facebook per gli spostamenti nella Silicon Valley, situata a sud di San Francisco: un’altra area quotidianamente paralizzata dal traffico.

 

Scooter elettrico pieghevole

Altra soluzione per spostarsi facilmente: gli skateboard elettrici presentati al CES da Swagtron.

“In termini di mobilità individuale, osserviamo che alcune persone adorano utilizzare lo skateboard, mentre altre preferiscono lo scooter o la bici” rivela Andrew Koven, uno dei responsabili dell’azienda statunitense.

Secondo Andrew, le alternative alle auto sono “una necessità assoluta” che fanno parte di un “cambiamento sistemico” verso soluzioni di mobilità economiche ma anche ecologiche.

La lussemburghese Ujet ha invece presentato al CES un modello di scooter elettrico pieghevole.

“Se ho pochi minuti di tragitto per andare al lavoro, ho davvero bisogno di un’auto?” si chiede l’analista Jack Gold.

Alcune città interessate ad alleggerire il traffico sulle loro strade stanno sperimentando anche dei servizi con navette elettriche senza conducente.

Toyota ha invece presentato un prototipo di minibus cubico, che potrebbe fungere da taxi a guida autonoma, furgone per consegne, veicolo per servizi medici o mini-negozio.

 

Fotos :
© Mandel Gnan / AFP
© Glenn CHAPMAN / AFP