Test Drive > Tesla ha inaugurato un sistema di guida con pilota automatico

Tesla ha inaugurato un sistema di guida con pilota automatico

Relaxnews
 - 16/11/2015

Grazie ad un aggiornamento software dell’Autopilot, la Tesla Model S sarà pazialmente autonoma.

La versione 7 del software Tesla che include la funzione "Autopilot" è stata lanciata il 15 ottobre scorso, come aveva annunciato via Twitter Elon Musk, il CEO di Tesla. L'integrazione di questa nuova funzione, presentata un anno fa, rappresenta un’avanzata importante per Tesla.

La funzione "Autopilot" comprende diverse assistenze automatiche alla guida: grazie a questa funzione, la Model S è in grado di allinearsi dietro un’altra vettura, di rispettare i limiti di velocità e di effettuare la frenanta d’emergenza, il tutto automaticamente grazie a radar e telecamera anteriori, dodici sensori e centraline di controllo.

Questo aggiornamento è destinato alla Tesla Model S, ma interessa anche il futuro SUV del marchio, atteso negli Stati Uniti a fine anno: il Model X. Attenzione, però, per beneficiarne bisogna aver richiesto l’opzione "condotta automatica", fatturata 2.700 euro al momento dell’ordinazione, oppure 3.300 euro in seguito. Si noti che, contrariamente agli Stati Uniti, dove in alcuni Stati è stata liberalizzata la sperimentazione della guida autonoma su suolo pubblico, nel panorama legislativo italiano la guida autonomatica non viene attualmente considerata.

Pioniera dell’auto elettrica, Tesla presentò il suo primo modello, la Roadster, nel 2008. La gamma Model S si presenta come la berlina 100% elettrica più veloce del mondo. Alla fine dell’anno, Tesla arricchirà il suo catalogo con il Model X, il suo primo SUV, anch’esso tutto elettrico.

 

Foto : ©Tesla