News > Michelin si impegna nella produzione di maschere protettive

Michelin si impegna nella produzione di maschere protettive

ViaMichelin
 - 28/04/2020

Michelin si schiera su tutti i fronti per la produzione di maschere e visiere Da aprile 2020, parte la produzione in 10 fabbriche europee

Dall’inizio della crisi sanitaria, è incominciata una corsa contro il tempo per aumentare il numero di maschere disponibili in Francia e nel mondo. Per far fronte a questa emergenza, Michelin ha messo in campo la straordinaria capacità di innovazione delle sue maestranze e le sue competenze nel campo della ricerca, dei materiali, del manufacturing, della science intelligence, ecc. per sviluppare, produrre e rendere disponibili, in tempi estremamente brevi, varie tipologie di maschere, in grandi quantità. Tramite questa iniziativa, Michelin intende partecipare attivamente alla lotta mondiale contro la pandemia COVID-19, aumentando le donazioni di maschere al personale sanitario dei paesi in cui il Gruppo svolge la propria attività e dotandosi dei mezzi per tutelare la salute e la sicurezza dei suoi dipendenti.

Michelin avvia la produzione di maschere chirurgiche* in dieci impianti in Europa

Dopo una fase di rodaggio, Michelin produrrà a regime, ogni settimana, quasi 400.000 maschere chirurgiche di categoria 1, nelle sue fabbriche o in coordinamento con partner o fornitori. In Europa, sono già stati selezionati 10 siti**: fra questi, La Combaude a Clermont-Ferrand (Francia), Olsztyn (Polonia) e Zalău (Romania). La capacità europea crescerà nelle settimane seguenti grazie all’implementazione di iniziative simili in America del Nord.

Inoltre, per iniziativa e con il coordinamento del collettivo VOC-COV di Grenoble, Michelin si è alleata ad altre aziende francesi per progettare e produrre su larga scala un modello di maschera riutilizzabile

Interamente sviluppata e prodotta a tempo di record nella regione Auvergne-Rhône-Alpes, “OCOV®” è una maschera di tipo FM (Face Mask) P1 o P2: economica e resistente, può essere prodotta in grandi quantità. La maschera è riutilizzabile fino a 100 volte, grazie ai suoi cinque filtri lavabili e intercambiabili.

Una serie pilota di 5.000 unità della prima versione è oggi in corso di produzione. L’obiettivo in termini di capacità produttiva è di un milione di maschere per settimana nel mese di maggio, con l’ambizione di superare i cinque milioni di unità a fine giugno, ossia l’equivalente di 500 milioni di attuali maschere monouso.

Visiere in policarbonato sterilizzabili, da utilizzare in ambiente ospedaliero

Su richiesta di vari ospedali francesi, Michelin ha inoltre avviato la produzione di visiere in policarbonato sterilizzabili, da utilizzare in ambiente ospedaliero. Dalla settimana prossima, il Gruppo coordinerà la produzione di 10.000 visiere, realizzate da suoi fornitori.

Infine, Michelin è impegnata in un molti altri progetti, fra cui la produzione di ventilatori, di componenti per apparecchiature mediche, di tavoli ospedalieri o di gel disinfettante.