News > Visita in auto al museo: il nuovo trend per avvicinarsi all’arte durante la pandemia

Visita in auto al museo: il nuovo trend per avvicinarsi all’arte durante la pandemia

AFP
 - 29/07/2020

Varie istituzioni culturali propongono programmi innovativi per permettere ai visitatori dei musei di accedere alle loro mostre senza uscire dall’auto. L’arte nell’era del distanziamento sociale.

Rotterdam
Il Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam, nei Paesi Bassi, ha annunciato che accoglierà ogni giorno fino a 750 visitatori in auto, nell’ambito dell’evento "Boijmans Ahoy Drive-Thru Museum."
Gli appassionati d’arte potranno recarsi al museo con un’auto elettrica (propria o a noleggio) per visitare lo spazio di 10.000 m² di Rotterdam Ahoy. La mostra sarà aperta al pubblico dal 1° al 23 agosto.
I visitatori si muoveranno fra una quarantina di grandi opere della collezione del Museo Boijmans Van Beuningen, fra cui creazioni firmate da Bas Jan Ader, Paul McCarthy, Ugo Rondinone, Joep van Lieshout e Jim Shaw.
La mostra, che comprende anche installazioni realizzate da Bas Princen, Trenton Doyle Hancock, Anselm Kiefer e Olaf Nicolai, garantisce una protezione integrale contro il coronavirus.
Secondo gli organizzatori: “I visitatori sperimenteranno la mostra al volante, dall’abitacolo ben protetto della loro auto, diventata sorprendentemente il mezzo di trasporto in cui le persone si sentono più al sicuro”. Gli organizzatori aggiungono che questo progetto assume “una forma ludica, ma in un contesto serio”.
 
Toronto
Il Boijmans Van Beuningen non è il solo museo ad adottare questa formula innovativa. In giugno scorso, gli abitanti di Toronto, in Canada, hanno potuto visitare una mostra immersiva dedicata a Van Gogh al volante della propria auto, in un deposito di 4.000 m².
“Gogh in Your Car”, progetto sviluppato da Massimiliano Siccardi su musiche di Luca Longobardi, è stato realizzato dall’azienda che aveva proposto una mostra simile a Parigi, nell'Atelier des Lumières, nel 2019.
“Non avevamo immaginato di inaugurare l’evento in questo modo. La mostra non è stata concepita per essere visitata in auto, ma a mali estremi, estremi rimedi [...]”, ha commentato la produttrice Svetlana Dvoretsky in un comunicato.
 
São Paulo
Un’esperienza dello stesso tipo viene condotta in Brasile da inizio luglio, su iniziativa della galleria Luis Maluf e dello spazio Arca de São Paulo. La mostra "DriveThru.Art" sarà visibile fino al 9 agosto e permetterà agli appassionati d’arte di ammirare in auto una selezione di opere di artisti brasiliani contemporanei, esposta nei 9.000 m² dello spazio Arca.
 
 
 
Photo: © Image Courtesy of Rotterdam Ahoy and Museum Boijmans Van Beuningen